Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/clients/179389d3728eb2215447313b83c516d5/web/config/ecran_securite.php on line 283
Il senso del giudizio. Bourdieu, Foucault e la genealogia del diritto - Ragioni Pratiche

Home > Atti della ricerca > Il senso del giudizio. Bourdieu, Foucault e la genealogia del (...)

Il senso del giudizio. Bourdieu, Foucault e la genealogia del diritto

venerdì 31 luglio 2015,  

[ pubblicato da Cecilia Benaglia ]

Soltanto in alcuni brevi ma densi saggi, scritti nella seconda metà degli anni Ottanta e tuttora inediti in Italia, Pierre Bourdieu ha compiuto un’incursione diretta nel mondo del diritto; tuttavia non è esagerato affermare che le analisi dell’habitus del giudice, del campo giuridico e del giudizio come enunciato magico-performativo, appaiono disseminate in tutta la sua opera. Qui si cercherà di illustrare la portata teorica e genealogica di tale disseminazione, tenendosi volutamente distanti sia dagli specialismi della sociologia e della filosofia del diritto, sia dal lavoro più conosciuto e commentato di Bourdieu, La distinzione. Esaminando invece i numerosi e significativi rimandi a Foucault – un pensatore che egli ha ambiguamente ‘giudicato’ –, sarà possibile interrogare, da un lato, il problematico legame tra l’universalità del giudizio e il carattere politico-emancipatorio della conoscenza; dall’altro, sulla scorta del percorso genealogico compiuto e attraverso espliciti rinvii all’attualità, cercheremo di formulare alcune ipotesi su quella che si può indicare, senza mezzi termini, come la crisi del capitale simbolico-culturale della magistratura. [...]

>> Leggi l’articolo completo su Kairos - Rivista on line di Critica Filosofica

Scrivi un commento